Älterer Mann erhält Impfung

Informazioni sulla vaccinazione contro il coronavirus

A inizio anno è cominciata la vaccinazione contro il coronavirus in tutta la Svizzera. Qui può consultare le informazioni più importanti.

La vaccinazione è gratuita per tutti gli assicurati

Desidera farsi vaccinare contro il coronavirus? Informazioni su quando e dove può vaccinarsi sono rilasciate dalle autorità cantonali. Consulti la pagina web del suo Cantone. Sono vaccinate per prime le persone particolarmente a rischio.

La vaccinazione è gratuita per tutti gli assicurati, non sarà quindi applicata né la franchigia né l’aliquota percentuale. Una parte dei costi è assunta dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. Il resto è pagato da Confederazione e Cantoni.

Domande prima della vaccinazione

La vaccinazione è facoltativa?

Sì. In Svizzera le vaccinazioni sono facoltative. Non è previsto un obbligo di vaccinazione.

Perché devo vaccinarmi?

Il coronavirus è molto contagioso. Oltre alle regole di comportamento e igiene, la vaccinazione è finora il mezzo più efficace per ridurre il numero di casi di decorso grave della malattia e quello dei decessi. Questo è l’obiettivo primario. La vaccinazione contro il Covid-19 potrebbe quindi evitare un sovraccarico del sistema sanitario svizzero.

Chi paga i costi per la vaccinazione?

La vaccinazione è gratuita per tutti gli assicurati, non sarà quindi applicata né la franchigia né l’aliquota percentuale. Una parte dei costi è assunta dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. Il resto è pagato da Confederazione e Cantoni.

Sono assicurata/o in un modello assicurativo alternativo. Ho bisogno di un indirizzamento da parte del medico?

No. Gli assicurati con un modello di assicurazione alternativo senza libera scelta del medico (ad es. modello del medico di famiglia) non devono notificare la vaccinazione contro il coronavirus.

Quando potrò vaccinarmi?

La rapidità con cui un determinato gruppo di popolazione può essere vaccinato dipende dalla disponibilità a farsi vaccinare nel relativo gruppo e dalla capacità vaccinale dei Cantoni. La priorità più elevata è data alle persone con più di 75 anni e ai malati cronici ad altissimo rischio. In seguito, saranno vaccinate le persone tra i 65 e 74 anni e quelle che soffrono di malattie croniche. Successivamente, potranno farsi vaccinare tutti gli altri adulti a partire dai 16 anni (vaccino Pfizer/BioNTech) o dai 18 anni (vaccino Moderna).

Nel secondo trimestre 2021 la Svizzera prevede di ricevere molti vaccini. In questo modo, tutte le persone della popolazione svizzera che lo desiderano avranno accesso alla vaccinazione contro il coronavirus entro l’estate 2021.

Come e dove posso annunciarmi per la vaccinazione?

Sul sito web del Cantone trova informazioni sull’organizzazione della vaccinazione a livello cantonale e su come annunciarsi.

Posso farmi vaccinare solo nel mio Cantone di domicilio?

No. È libera/o di farsi vaccinare dove vuole. La convenzione tariffale vale per tutta la Svizzera e quindi la vaccinazione è indipendente dal luogo di domicilio o da quello nel quale si segue un trattamento.

Visto il numero limitato di dosi di vaccino può tuttavia accadere che i Cantoni diano priorità ai loro abitanti. La preghiamo di rivolgersi al relativo centro di vaccinazione.

Posso farmi vaccinare anche all’estero gratuitamente?

La Confederazione raccomanda a tutti gli assicurati in Svizzera di sottoporsi alla vaccinazione qui in Svizzera. La vaccinazione in Svizzera è finanziata congiuntamente dalla Confederazione, dai Cantoni e dall’assicurazione malattie. Se la vaccinazione viene effettuata all’estero e i suoi costi non sono presi a carico dallo Stato in questione, questi costi non sono coperti nemmeno dalla sua assicurazione svizzera.

Come è somministrato il vaccino e quante dosi sono necessarie?

La vaccinazione è somministrata mediante iniezione nel braccio. Una seconda somministrazione, necessaria per garantire la protezione, avviene a circa 4 settimane di distanza dalla prima e deve essere eseguita con lo stesso vaccino.

La vaccinazione è consigliata anche se ho già avuto il virus?

Sì. La vaccinazione rafforza ulteriormente le difese immunitarie e la protezione è ottimale. 
Alcuni dati indicano che si è protetti da un nuovo contagio almeno per sei mesi.

Raccomandiamo la vaccinazione con una dose di vaccino sei mesi dopo l’insorgenza della malattia. Si può rinunciare alla seconda dose.

Eccezione: le persone particolarmente a rischio devono essere vaccinate tre mesi dopo la comparsa della malattia.

Domande dopo la vaccinazione

Quali effetti collaterali possono comparire dopo la vaccinazione?

I vaccini Moderna e Pfizer/BioNTech utilizzati in Svizzera sono sicuri ed efficaci. Come tutti i medicamenti, i vaccini possono causare effetti indesiderati, ma sono perlopiù lievi e di breve durata.

Tra gli effetti indesiderati più frequenti vi sono:

  • reazioni nel punto di inoculazione come dolori, arrossamenti e gonfiori
  • mal di testa, stanchezza
  • dolori muscolari e articolari
  • sintomi generali come brividi, sensazione di febbre o febbricola

Molto raramente possono verificarsi effetti indesiderati gravi, ad esempio una reazione allergica. Tale reazione si manifesta di solito immediatamente dopo la vaccinazione e può essere trattata in modo adeguato. Nelle persone per le quali sono già note gravi reazioni allergiche in passato, l’eventuale vaccinazione deve essere accompagnata da opportune misure precauzionali.

A parte le reazioni allergiche, non sono stati riscontrati effetti collaterali gravi né in studi e né nei soggetti vaccinati dopo l’autorizzazione. Gli specialisti osservano con attenzione possibili indizi in questo senso.

Cosa devo fare se si presentano effetti collaterali?

Di norma, gli effetti collaterali lievi scompaiono dopo pochi giorni. Se, tuttavia, il malessere persiste a distanza di tempo dalla vaccinazione o comunque non si senti più bene come prima, si rivolga al suo medico.

Per individuare precocemente possibili effetti collaterali della vaccinazione anti-COVID-19, è disponibile in Svizzera e a livello internazionale un sistema di segnalazione armonizzato. Swissmedic è competente per questo sistema.

Com’è documentata la mia vaccinazione anti-COVID-19?

Ogni vaccinazione contro il coronavirus è documentata. Nella maggior parte dei centri di vaccinazione, lo specialista rilascerà un certificato di vaccinazione stampato, che indica il luogo e la data della vaccinazione nonché informazioni sul vaccino somministrato. In alcuni centri di vaccinazione, le vaccinazioni anti-Covid-19 possono essere registrate anche sul libretto di vaccinazione.

Una volta che sono stato vaccinata/o, devo continuare a rispettare le regole di igiene e di comportamento?

Sì. Le regole di igiene e di comportamento restano provvedimenti importanti per proteggere sé stessi e gli altri dal coronavirus. Una vaccinazione protegge dalla malattia, ma a tutt’oggi non è ancora chiaro se protegge anche da una trasmissione del coronavirus.

Devo ancora rispettare l’obbligo di quarantena/isolamento quando sono vaccinato?

Le istruzioni sulla quarantena e sull'isolamento restano valide fino a nuovo avviso e devono essere rispettate, poiché attualmente non è ancora chiaro se la vaccinazione protegga anche da una trasmissione del coronavirus. Lo scopo, tuttavia, è quello di poter adeguare la procedura. Ciò dipenderà da quanto la vaccinazione proteggerà da una trasmissione del coronavirus, dal numero di persone vaccinate e dalla diminuzione o meno dei casi.

Con un attestato di vaccinazione posso tornare a viaggiare liberamente?

Ogni Paese stabilisce le proprie condizioni d’entrata. Già oggi è consuetudine che determinati Paesi richiedano un attestato di vaccinazione (p. es. contro la febbre gialla) per concedere l’entrata.

Un riconoscimento a livello mondiale dell’attestato di vaccinazione deve essere concordato con gli altri Paesi. L’UFSP segue da vicino le riflessioni in corso in seno all’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Indicazione legale

Le presenti informazioni provengono dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Servono esclusivamente a scopo informativo e non sostituiscono una consulenza medica. Se dovesse avere problemi di salute, dovrebbe prendere contatto con il suo medico o con personale medico specializzato.

 

Esclusione della responsabilità

Le presenti informazioni in merito ai prodotti e alle prestazioni del Gruppo CSS hanno lo scopo di fornirle una panoramica generale e non hanno pretesa di completezza. I dettagli sono riportati nelle prescrizioni legali ai sensi della Legge sull’assicurazione malattie (LAMal), della Legge federale sul contratto d’assicurazione (LCA) e delle Condizioni generali d’assicurazione (CGA) e delle Condizioni supplementari (CS), determinanti per l’obbligo del Gruppo CSS ad assumere le prestazioni. Tutte le indicazioni sono senza garanzia. Rimangono riservate possibili modifiche.

 

Cosa vorrebbe leggere?