I training online sono efficaci contro i disturbi del sonno?

Ständige Müdigkeit: wie Online-Schlaftrainings helfen Ständige Müdigkeit: wie Online-Schlaftrainings helfen

I training del sonno online, una delle ultime tendenze, sono in continua crescita. Il grande vantaggio di essi consiste nel trattamento dei disturbi del sonno da casa. Da novembre 2018, la CSS punta sul training del sonno online della mementor GmbH, che promette di trattare i disturbi del sonno in modo efficace e scientificamente fondato.

Intervista

Come funziona un training del sonno online? Abbiamo chiesto al co-sviluppatore Alexander Rötger di spiegarci come agisce il training del sonno e per chi è particolarmente adatto.

Com’è nata l’idea di sviluppare un training del sonno online?

Oggi, circa un terzo della popolazione soffre di disturbi del sonno occasionali, e una persona su dieci di disturbi del sonno cronici. Nella sola area germanofona si tratta di oltre 10 milioni di persone. Sono cifre che durante il nostro studio psicologico ci hanno impressionato, soprattutto perché solo poche persone chiedono consiglio a un esperto del sonno o si sottopongono a una terapia, nonostante esistano numerose tecniche efficaci e scientificamente provate per il trattamento dei disturbi del sonno. Abbiamo ritenuto che l’unica soluzione fosse creare un’offerta digitale, così da fare arrivare le tecniche efficaci il più diffusamente possibile ai diretti interessati. 

Brennende Nachttischlampe neben Bett
Disturbi del sonno

Training online del sonno

Grazie a questa app migliora il suo sonno e la sua qualità di vita.

Testare gratuitamente

Come funziona il training del sonno?

I partecipanti seguono sei sedute accompagnati da un coach del sonno virtuale, il quale trasmette nozioni sul tema del sonno e istruisce i partecipanti in modo personalizzato sugli esercizi per dormire e rilassarsi, mirati a migliorare il comportamento del sonno. Nel corso del training il comportamento del sonno viene continuamente analizzato attraverso un diario del sonno.

Come può funzionare il training del sonno senza un’analisi del comportamento del sonno svolta in un laboratorio?

In caso di disturbi del sonno organici, ad esempio apnea notturna o sindrome delle gambe senza riposo è indispensabile recarsi in un laboratorio del sonno per la diagnosi e l’impostazione della terapia con una maschera del sonno.  

Se invece le cause del disturbo del sonno sono psicologiche, la visita in un laboratorio del sonno non è indispensabile. In questi casi conta soprattutto come la persona interessata valuta il proprio sonno. Le informazioni soggettive e le indicazioni del diario del sonno permettono una consulenza personalizzata, che fornisce alla persona interessata gli strumenti per modificare il suo comportamento e migliorare in modo duraturo il sonno. 

Come viene analizzato il comportamento del sonno? Si cerca la causa dei problemi?

Il diario del sonno consiste in un resoconto mattutino e uno serale, in cui i partecipanti annotano quanto dormono, quanto tempo trascorrono a letto, la frequenza dei risvegli e le informazioni sull’umore e sul comportamento. Questi dati fungono da base per alcuni elementi del training, come per esempio il metodo per ridurre il tempo da trascorrere a letto. In base al tempo in cui gli utenti hanno effettivamente dormito, si calcola una nuova finestra temporale che viene gradualmente adattata fino a trovare la durata ottimale del sonno. 

Le cause per i problemi di sonno di origine psicologica sono molto individuali (stress sul lavoro, preoccupazioni finanziarie o problemi di coppia). Questi fattori, tuttavia, pur essendo la causa scatenante dei problemi di sonno, spesso dopo un po’ non sono più rilevanti. Però, nel frattempo i problemi di sonno si sono cronicizzati e continuano a sussistere anche in assenza delle cause scatenanti. Nei soggetti si viene a creare uno schema sfavorevole che continua ad alimentare i problemi di sonno e che si manifesta attraverso un circolo vizioso di pensieri negativi e comportamenti controproducenti. L’obiettivo del training del sonno online non consiste quindi tanto nell’analisi approfondita della causa scatenante del disturbo del sonno, quanto nel tentativo di interrompere il circolo vizioso in cui si trova la persona. 

Qual è la differenza rispetto agli altri training online e alle app del sonno?

Purtroppo, la maggior parte di app e training non si basa su criteri scientifici. Per distinguerci da questi prodotti abbiamo investito molto tempo in uno sviluppo medicalmente provato e nell’analisi scientifica. Nel nostro lavoro ci siamo attenuti alle raccomandazioni della DGSM (Deutsche Gesellschaft für Schlafforschung und Schlafmedizin) e prima del nostro ingresso sul mercato abbiamo svolto uno studio clinico in collaborazione con l’Università di Zurigo, in cui è stato possibile comprovare l’efficacia del training del sonno online. 

L’utilizzo di un tracker del sonno è indispensabile?

No, il tracker del sonno è facoltativo, anche se la registrazione automatizzata dei dati basilari del sonno è utile per le annotazioni nel diario del sonno.

Per chi è particolarmente utile il training del sonno online, e per chi è invece poco adatto?

Il training del sonno è uno strumento valido per tutte le persone maggiorenni con accesso a Internet che soffrono di disturbi legati all’addormentamento, al sonno interrotto o al risveglio anticipato al mattino, i quali poi si ripercuotono negativamente durante il giorno. Non esistono criteri di esclusione per l’inizio del programma. Consigliamo però in ogni caso un approfondimento medico dei problemi del sonno, soprattutto se vi sono indizi che rimandano a cause organiche. 

Quanto è efficace questo tipo di training? 

L’efficacia del training del sonno online è stata oggetto di uno studio clinico. In molti ambiti sono stati raggiunti notevoli miglioramenti. Un rilevamento successivo ha consentito di dimostrare che dopo la conclusione del training gli effetti perdurano nel tempo. Tra le altre cose, i partecipanti al programma si sentivano più efficienti durante il giorno. Inoltre, hanno mediamente ottenuto i seguenti miglioramenti:

  • addormentarsi 20 minuti prima.
  • 50 minuti di veglia in meno a notte.

Panoramica dei premi della cassa malati 2021

Cosa vorrebbe leggere?