Ustioni e scottature

Le ustioni sono lesioni della cute causate dal contatto con fonti di calore.

Sommario

Le ustioni sono lesioni della cute causate dal contatto con fonti di calore. La pelle si presenta arrossata, ricoperta di vesciche o annerita. È possibile individuare la profondità e lo spessore dell’ustione mediante un trattamento adeguato, che può andare dall’iniziale raffreddamento all’intervento chirurgico.

Sintomi

Il livello di gravità di un’ustione è dato dalla profondità della lesione cutanea. Si è soliti distinguere quattro «gradi» di ustioni che comportano diversi sintomi:

  • 1°grado: arrossamento della pelle, gonfiore e dolore (ad es. una leggera scottatura solare)
  • 2°grado: si aggiunge la formazione di vesciche piene di liquido sieroso
  • 3°grado: la pelle è distrutta in tutto il suo spessore, non si avverte più alcun dolore, perdita di unghie e capelli
  • 4°grado: la pelle ustionata si presenta dura e annerita, la guarigione spontanea non è possibile

Nel caso di ustioni pesanti, la grande perdita di liquidi e/o l’infezione batterica possono mettere in pericolo la vita dell’infortunato.

Cause e trattamento

Cause

  • Fonti di calore: liquidi roventi, oggetti, ecc.
  • Inalazione di aria calda, di gas e fiamme a temperatura elevata (il cosiddetto trauma da inalazione)
  • Corrente elettrica in alta tensione, scarica elettrica dovuta a un fulmine
  • Agenti radianti, ad es. il sole o qualsiasi altra sorgente di raggi ultravioletti

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli

La diagnosi di un’ustione comprende la visita accurata di tutta la parte lesionata assieme alla valutazione del grado di ustione.

Possibili terapie
  • Antidolorifici
  • Fasciatura protettiva
  • Antibiotici
  • Fluidoterapia per via endovenosa
  • Intervento chirurgico (eventuale trapianto di pelle)

Cosa posso fare da solo?

  • Raffreddare subito la parte ustionata tenendola sotto l'acqua corrente (fresca, non fredda!)
  • Applicare una fasciatura con tecnica sterile e pellicola non adesiva oppure una pomata contro le ustioni (non utilizzare i disinfettanti contenenti alcol)
  • Non bucare le vesciche
  • Nel caso di ustioni alla lingua o al palato fare sciogliere un cubetto di ghiaccio in bocca
  • Proteggere la pelle ustionata dal sole (abiti, creme solari)

Quando andare dal medico?

  • Nel caso si formino delle vesciche
  • Qualsiasi ustione di 3° e 4° grado (vedi sintomi)
  • Ustioni nei bambini, nelle persone anziane o indebolite
  • Se le ustioni interessano il viso, le articolazioni e i genitali
  • Se l’ustione presenta i segni di un’infezione (ad es. formazione di pus, estensione dell’arrossamento)

Sinonimi

Ustioni e scottature, ustione, scottatura, bruciatura, combustione, lesione da ustione, vescica da ustione, ferita da ustione, ustionato, bruciato, trauma da ustione

Panoramica dei premi 2022

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti