Displasia dell’anca

La displasia dell’anca è una condizione dovuta alla scarsa maturazione dell’acetabolo.

Sommario

La displasia dell’anca è una condizione dovuta alla scarsa maturazione dell’acetabolo. I fattori di rischio sono il sesso femminile, una predisposizione genetica e la mancanza di spazio nell’utero. La displasia dell’anca può essere asintomatica, ma anche comportare limitazioni di movimento e accorciamenti della gamba. Per consentire una diagnosi precoce si consiglia di non trascurare le visite di prevenzione nei neonati.

Sintomi

  • Spesso asintomatica
  • Limitazioni nel movimento (ad es. difficoltà a divaricare la gamba)
  • Dolori al ginocchio
  • Zoppicare/„andatura a papera“
  • Asimmetria delle pieghe cutanee dei glutei e delle cosce
  • In caso di slogatura: ev. accorciamento della gamba

Frequente insorgere della malformazione unita a piede equino-varo-supinato, torcicollo congenito e plagiocefalia

Complicazioni

  • In assenza di una terapia adeguata, danni permanenti (ossia irreversibili) dello scheletro
    • Necrosi della testa dell’anca (morte del tessuto della testa femorale)
    • Artrosi precoce
    • Differenza di lunghezza delle gambe
    • Zoppicare
    • Limitazione nel movimento
    • Gambe a X

Cause e trattamento

Cause

  • Malformazione dell’articolazione dell’anca
    • Ritardata maturazione dell’acetabolo
    • per cui la testa del femore tende a sfuggire
Fattori di rischio
  • Predisposizione genetica
  • Sesso femminile (5 volte più colpito)
  • Posizione podalica
  • Mancanza di spazio nell’utero materno

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Controllo di routine neonatale
    • Visita medica (rilevamento di segni di instabilità)
    • Ecografia (possibilmente in tutti i neonati)
  • Ev. radiografia (successiva al 1° anno d’età)
Possibili terapie
  • Fasciatura larga
  • Barra o fasciatura divaricatrice
  • Gesso pelvi podalico
  • In caso di lussazione (slogatura): riposizionamento con o senza intervento
  • Operazione (miglioramento della copertura dell’acetabolo)

Cosa posso fare da solo?

  • Evitare l’estensione dell’articolazione dell’anca (importante per uno sviluppo ottimale; dopo il parto le anche non sono ancora mature)
  • Misure di prevenzione
    • Usare un’apposita fascia per trasportare il bebè
    • Fasciare il bebè tenendo l’articolazione dell’anca piegata
    • Evitare la posizione laterale durante il sonno

Quando andare dal medico?

  • Quanto più precoci la diagnosi e la terapia, tanto migliore il decorso
  • Rientra nella visita di prevenzione di routine
    • Nei bambini ecografia alle anche nella 1a - 6a settimana di vita
  • Accorciamento della gamba
  • Limitazione nel movimento
  • Zoppicare/andatura a papera
  • Dolori al ginocchio

Sinonimi

Displasia dell’anca, lussazione dell’anca, displasia congenita dell’anca, displasia dell’articolazione dell’anca, developmental dysplasia of the hip (DDH), lussazione dell’articolazione dell’anca

Panoramica dei premi 2022

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti