Ernia

Con il termine “ernia” si identifica un canale nella parete addominale attraverso cui penetrano delle viscere (per es. l’intestino tenue) sotto la pelle.

Sommario

Con il termine “ernia” si identifica un canale nella parete addominale attraverso cui penetrano delle viscere (per es. l’intestino tenue) sotto la pelle. L’ernia forma una protuberanza visibile che spesso nella regione addominale è possibile far rientrare esercitando una pressione. Se tuttavia improvvisamente inizia a causare un dolore intenso, è opportuno consultare immediatamente un medico.

Sintomi

Sintomi principali

  • Dolori lancinanti o fitte in coincidenza con l’orifizio dell’ernia
  • Possibili regioni: ernia inguinale (più frequente tra gli uomini), femorale (regione simile, più frequente tra le donne), ombelicale o cicatriziale (vecchia cicatrice sull’addome)
  • La protuberanza può essere costantemente presente o manifestarsi solo quando si sta in piedi o sotto sforzo (per es. tosse)
  • Spesso la protuberanza può essere fatta rientrare esercitando una pressione con la mano o scompare da sola quando ci si sdraia
  • Nel caso degli uomini l’ernia può scendere in basso fino allo scroto (ernia scrotale)

Complicazioni

  • In caso di strozzamento (incarcerazione) dell’ernia, non si riesce più a spingere la protuberanza verso l’interno e il flusso sanguigno viene interrotto
    • fa estremamente male, è teso-elastica, pastosa, gonfia e arrossata
    • se non trattate, queste porzioni di intestino possono andare in necrosi e portare ad una setticemia con pericolo di vita

Cause e trattamento

Cause

Le ernie della parete addominale si verificano a causa di un graduale allontanamento delle fasce muscolari, che determina la creazione di un canale (orifizio dell’ernia). Ciò accade nella maggior parte dei casi a causa di una continua pressione interna nella regione addominale, che si verifica tra le altre, nelle seguenti situazioni:

Spesso è la debolezza congenita di alcune porzioni della parete addominale a favorire la formazione di un’ernia.

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Un’ernia può essere già individuata tramite attenta osservazione e palpazione.

Possibili controlli
  • Ecografia (sonografia)
Possibili terapie
  • Trattamento della causa (per es. sovrappeso, costipazione cronica ecc.)
  • Solo un’operazione di chiusura dell’orifizio dell’ernia rappresenta una soluzione definitiva. Tuttavia non l’operazione non è sempre necessaria (per es. nel caso di canali molti piccoli)

Fin quando l’ernia non provoca dolori e scivola indietro spontaneamente nella cavità addominale o si può spingere in dentro con facilità, l’operazione non sarà necessaria. Il pericolo che questa situazione si ripresenti è tuttavia sempre presente.

Cosa posso fare da solo?

  • Evitare la costipazione cronica
  • Peso del corpo normale
  • Cautela con attività insolitamente faticose (per es. sollevamento carichi pesanti)

Quando andare dal medico?

  • Ernie nei neonati / bambini
  • Ernie con dolori intensi
  • Ingrossamento evidente dell’ernia
  • Non è possibile far rientrare l’ernia

Sinonimi

Ernia, Ernia cicatriziale, laparocele o ernia post-laparotomica

Panoramica dei premi 2022

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti