Disturbi del ciclo

Con il termine «disturbo del ciclo» si designano diverse reiterate anomalie che riguardando le mestruazioni, che possono essere troppo brevi, troppo lunghe o irregolari, di intensità abbondante, esigua o alterna.

Sommario

Con il termine «disturbo del ciclo» si designano diverse reiterate anomalie che riguardando le mestruazioni, che possono essere troppo brevi, troppo lunghe o irregolari, di intensità abbondante, esigua o alterna. Le cause sono molteplici, ad es. ormonali o dovute a stress. Tenere un calendario delle mestruazioni facilità l’individuazione di anomalie.

Sintomi

  • Diverse reiterate irregolarità (anomalie) delle mestruazioni, rispettivamente del ciclo
    • Intensità (troppo esigua, troppo abbondante, alterna)
    • Durata (troppo breve, troppo lunga, irregolare)
    • Frequenza (assenza, troppo rare, troppo frequenti, irregolari)
  • Sono detti regolari i cicli mestruali ogni 25-31 giorni (dopo la pubertà in gran parte si stabilizzano) con durata del flusso di 3-7 giorni
  • Disturbi del ciclo talvolta collegati a disturbi mestruali (singoli sintomi possono coesistere)
  • Irregolarità durante la pubertà e la menopausa sono normali (quindi non si tratta di veri e propri disturbi del ciclo)
  • Anemia come conseguenza di mestruazioni troppo frequenti, troppo lunghe o abbondanti
    • Pallore, stanchezza
    • Prestazioni fisiche e mentali ridotte

Cause e trattamento

Cause

  • La spirale anticoncezionale inserita nell’utero
  • Incidenza ormonale
    • Farmaci
    • Tumori che formano ormoni
  • Farmaci
    • In particolare farmaci che agiscono a livello psichico (psicofarmaci)
    • Farmaci anticoagulanti
  • Fattori psichici
    • Stress, tristezza, anoressia
    • Paura di una gravidanza
    • Desiderio impellente di gravidanza
  • Impegno fisico
    • Sport di competizione o sport estremi
    • Digiunare, forte perdita o aumento di peso
  • Patologie della tiroide o delle ghiandole surrenali, diabete
  • Infiammazione o cancro (tumore) all’utero (carcinoma al collo dell’utero, carcinoma all’utero, fibroma)

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Visita ginecologica
  • Analisi del sangue (focalizzate sugli ormoni)
  • Ecografia
Possibili terapie
  • Farmaci
    • Preparati ormonali
    • Preparati a base di erbe (fitofarmaci, riguardo all’interazione del farmaco e agli effetti collaterali occorre consultare un medico)
  • Consulenza psicologica
  • Eventuale intervento chirurgico
  • Spesso non è possibile effettuare una terapia delle cause (focus sul monitoraggio dei sintomi)

Cosa posso fare da solo?

  • Stile di vita sano
    • Alimentazione equilibrata
    • Regolare attività fisica
    • Evitare lo stress
    • Evitare sia il sottopeso che il sovrappeso
    • Gli sport di competizione o gli sport estremi possono scatenare o intensificare i disturbi del ciclo
  • Tenere un calendario delle mestruazioni facilita l’individuazione di anomalie

Quando andare dal medico?

  • Mestruazioni insolitamente frequenti o abbondanti, pallore, stanchezza
  • Mestruazioni che durano più di 10 giorni
  • Ciclo molto doloroso (dismenoorea), in particolare in concomitanza di crampi addominali
  • Alterazioni insolite del ciclo mensile, disturbi del ciclo reiterati
  • Sangue o flusso di colore insolito (marroncino, color carne)
  • Sanguinamenti da contatto durante il rapporto sessuale
  • Qualsiasi tipo di sanguinamento in menopausa
  • Tentativo invano di rimanere incinta

Sinonimi

Disturbo del ciclo

Panoramica dei premi 2022

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti