Vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB)

La vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB) è una forma diffusa e innocua di vertigini.

Sommario

La vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB) è una forma diffusa e innocua di vertigini. Le persone che ne soffrono hanno brevi attacchi di vertigini che dipendono dai movimenti e che possono anche essere accompagnati da nausea e/o vomito. Per lenire o evitare i disturbi ci sono varie “manovre liberatorie”.

Sintomi

Sintomi principali

  • Attacchi di vertigini improvvisi, violenti
  • Nausea e vomito

Spesso, le vertigini sopravvengono quando ci si rigira nel letto o quando ci si alza al mattino, oppure quando si stende la biancheria o ci si piega.

Cause e trattamento

Cause

  • Distacco di un otolito (“sassolino”) nell’organo che determina l’equilibrio
    • Spesso causato da movimenti all’indietro, come girarsi, ecc.

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • Cosiddetta manovra di Dix-Hallpike (il capogiro è causato da una movimento all’indietro del capo)
  • Test calorico (risciacquo del condotto uditivo con acqua a varie temperature)
Possibili terapie
  • Manovre liberatorie di Epley, Sermont, ecc.
    • Con una precisa successione di movimenti si riesce a riposizionare correttamente l’otolito.

Cosa posso fare da solo?

  • Se gli attacchi di vertigini si ripetono frequentemente, le manovre liberatorie possono essere eseguite autonomamente seguendo bene le istruzioni

Quando andare dal medico?

Vertigini o capogiri accompagnate da::

  • visione doppia o perdita della vista
  • sensazione di debolezza a gambe e braccia
  • difficoltà nell'articolare le parole
  • problemi nel camminare
  • sensazione di intorpidimento di gambe/braccia

Sinonimi

Vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB), vertigine parossistica posizionale, cupololitiasi, canalolitiasi, BPPV, vertigine benigna dell’apparato vestibolare

Panoramica dei premi 2022

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti