Emicrania

L'emicrania è una forma di cefalea pulsante, spesso monolaterale e ricorrente.

Sommario

L'emicrania è una forma di cefalea pulsante, spesso monolaterale e ricorrente. Frequenti sono i sintomi di accompagnamento, in particolare nausea, vomito e sensibilità alla luce. Le cause esatte non sono chiare, tuttavia sussiste una predisposizione familiare. Fra i fattori scatenanti tipici vi sono condizioni di stress, determinati cibi o carenza di sonno.

Sintomi

Un attacco di emicrania può essere preceduto da alcuni disturbi (aura), che possono durare ca. 30 minuti:

  • sfarfallio del campo visivo, lampi di luce, visione sfocata, immagini distorte, limitazione del campo visivo
  • disturbi del linguaggio
  • raramente allucinazioni uditive (tintinnii, fischi)
  • paralisi transitorie, formicolio

Sintomi principali dell'emicrania

  • Cefalea monolaterale, spesso pulsante o martellante
  • Gli attacchi durano di solito tra 4 e 72 ore e si verificano da più volte all'anno a più volte al mese
  • L'attività fisica aumenta il dolore, spesso rendendolo insopportabile

Altri sintomi

  • Nausea, vomito
  • Ipersensibilità alla luce, al rumore e agli odori

Cause e trattamento

Cause

Le cause esatte non sono chiare, tuttavia sussiste una predisposizione familiare. I fattori scatenanti comuni dell'emicrania sono:

  • condizioni di stress, afflizione o gioia
  • meteoropatia
  • alcuni alimenti come caffè, dolci, alcuni formaggi, salumi, ma anche esaltatori di sapidità come il glutammato
  • bevande alcoliche
  • fumo
  • luce accecante o tremolante
  • rumore intenso
  • carenza di sonno
  • oscillazioni ormonali

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • RM (tomografia a risonanza magnetica)
Possibili terapie
  • Analgesici
  • Terapie alternative (ipnosi, agopuntura ecc.)

Cosa posso fare da solo?

  • Al verificarsi dell’attacco di emicrania, sdraiarsi in un ambiente tranquillo e buio
  • Spesso gli attacchi possono essere attenuati assumendo immediatamente un antidolorifico
    • È opportuno agire con cautela: anche l'uso regolare di antidolorifici può scatenare il mal di testa.
  • Assicurarsi di condurre uno stile di vita equilibrato con sufficienti ore di sonno e regolare esercizio fisico

Quando andare dal medico?

  • Al primo verificarsi di una cefalea con carattere di emicrania
  • Cefalee in aumento e di lunga durata
  • Insorgenza improvvisa, paragonabile a un’esplosione
  • Se si presentano anche febbre, brividi, perdita di coscienza e rigidità nucale
  • Se il mal di testa si presenta per la prima volta o si intensifica dopo un trauma alla testa
  • Quando convulsioni, paralisi, vertigini, problemi di udito e di vista accompagnano il mal di testa

Panoramica dei premi 2022

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti