Angina pectoris

L'angina pectoris è il sintomo principale della malattia coronarica causata da una costrizione delle arterie coronarie in seguito alla calcificazione della parete vascolare con accumulo di grasso (arteriosclerosi).

Sommario

L'angina pectoris è il sintomo principale della malattia coronarica causata da una costrizione delle arterie coronarie in seguito alla calcificazione della parete vascolare con accumulo di grasso (arteriosclerosi). La conseguenza è un approvvigionamento insufficiente di ossigeno del miocardio che provoca dolori e una sensazione di pressione dietro lo sterno. Uno stile di vita sano esercita effetti preventivi.

Sintomi

  • Dolori da attacco di cuore e sensazione di pressione dietro lo sterno ("angina pectoris" = "oppressione toracica")
  • Possibile irradiazione al braccio sinistro, alla mascella inferiore, alla parte addominale superiore o alla schiena
  • Agitazione, paura, nausea
Angina pectoris stabile
  • I disturbi si manifestano sempre nelle stesse circostanze (riproducibili)
  • Rapido miglioramento del dolore in stato di riposo
  • Nessun peggioramento dei sintomi
  • Non rappresenta un pericolo immediato, ma necessita di accertamenti e cure
Angina pectoris instabile
  • Gli attacchi di dolore durano più a lungo rispetto all’angina pectoris stabile
  • Si verificano in caso di sforzi minimi o a riposo
  • Sintomi tipici dell’infarto cardiaco: battito cardiaco irregolare, affanno, paura di morire, nausea e „sudore freddo“
  • Rischio elevato di infarto cardiaco

Cause e trattamento

Cause

Approvvigionamento insufficiente di ossigeno del miocardio dovuto alla costrizione delle arterie coronarie e a un flusso sanguigno ridotto.

  • Nel 95% dei casi sclerosi coronaria (flusso sanguigno ridotto in seguito alla calcificazione delle arterie coronarie)
  • Più raro: crampi delle arterie coronarie, difetto cardiaco o valvulopatia
Cause immediate di un attacco di angina pectoris
  • Sforzo fisico
  • Agitazione, rabbia, paura
  • Freddo (nuotare nell’acqua fredda)
  • Stomaco gonfio
Fattori di rischio (per malattie cardiocircolatorie)

Procedura ulteriore nello studio medico / in ospedale

Possibili controlli
  • ECG (elettrocardiogramma)
  • Analisi del sangue (in particolare enzimi cardiaci)
  • Esame con contrasto (angiografia coronarica con catetere cardiaco)
Possibili terapie
  • Preparati a base di nitroglicerina e altri farmaci
  • Palloncino per allargare i vasi sanguigni, stent a sostegno del vaso
  • Operazione di bypass

Cosa posso fare da solo?

  • Primo attacco
    • Mantenere la calma
    • Se i dolori a riposo non si attenuano rapidamente: chiamare il numero d’emergenza
    • Nel frattempo: prendere aria fresca e cercare di stare il più rilassati possibile con la parte superiore del corpo sollevata
  • Angina pectoris nota: evitare attività fisiche faticose o altre cause scatenanti
  • Assumere nitroglicerina (in caso di disturbi acuti)
    • Dovrebbe essere sempre a portata di mano
    • I dolori dovrebbero scomparire entro cinque minuti
    • Se i dolori perdurano oltre i 10 minuti: chiamare il numero d’emergenza

Eliminazione o riduzione di fattori di rischio

Ottieni i tuoi Consigli per la prevenzione personali.

Quando andare dal medico?

Ulteriori informazioni

Fondazione Svizzera di Cardiologia
www.swissheart.ch

Sinonimi

Angina pectoris, oppressione cardiaca

Panoramica dei premi 2022

Calcolare il premio

Esclusione della responsabilità

La CSS non assume alcuna re­spons­abilità per quanto concerne l'esattezza e la completezza delle indicazioni. I dati pubblicati non sostituiscono in alcun modo il consiglio competente di medico e farmacista.

CSS Assicurazione – il suo partner per la salute

Essere in buona salute, guarire, convivere con la malattia: la CSS Assicurazione la accompagna come partner per la salute lungo il suo percorso personale.

Ben assistiti